English version

Normativa

Oggi in Italia non esiste una normativa che definisca con precisione l'attività di onicotecnica. Questa situazione crea una serie di dubbi soprattutto se la si rapporta alla professione più disciplinata di estetista. La legge 1/90 regola da tempo l'attività di estetista, stabilendo nell'articolo 1, che "l'attività di estetista comprende tutte le prestazioni ed i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l'aspetto estetico, modificandolo attraverso l'eliminazione o l'attenuazione degli inestetismi presenti".

 

In tutti gli articoli della legge, la professione di onicotecnica non viene mai citata probabilmente in quanto nel 1990 era una attività ancora agli albori e quasi sconosciuta. Adesso però, dopo tanti anni, l'onicotecnica è in piena crescita e la sovrapposizione con la professione di estetista crea confusione ed incertezza, soprattutto tenendo conto delle differenze esistenti tra i due settori.

 

Il maggiore dubbio riguarda la qualifica professionale di onicotecnica che non ha gli stessi requisiti rigidi sanciti dalla legge. Non è ancora chiaro se chi opera nel campo dell'onicotecnica debba essere necessariamente prima un'estetista. Attualmente tutto è affidato ad una elastica interpretazione delle norme vigenti e alla sensibilità autonoma di ciascun tribunale chiamato ad intervenire.

 

Alcuni tribunali hanno stabilito che "l'attività di applicazione delle unghie non presuppone l'esistenza di inestetismi, ma ha piuttosto carattere decorativo..." . E' evidente che non esiste nessun elemento oggettivo che invece è presente nella regolamentazione dell'attività di estetista, per cui l'onicotecnica è dichiaratamente diversa e non necessita del percorso abilitativo riservato alle estetiste. L'onicotecnica non è un'estetista.

 

Purtroppo questa interpretazione non è valida in tutta Italia, per cui nelle Regioni in cui l'onicotecnica è parificata all'estetista, è necessaria una abilitazione professionale, pena pesanti sanzioni amministrative. Nelle Regioni che diversificano le due professioni, per esercitare l'attività di onicotecnica è sufficiente l'autorizzazione del Comune e della Camera di Commercio, senza l'obbligo di frequentazione di una scuola per estetista.

 

 

Obbligatorio

Obbligatorio

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornata sulle ultime novità e promozioni del tuo nailbar

nailbar è un marchio gamax

Sede legale: Via Giulia 72 - 00186 - Roma

Tel: +39 06 6838911 - P. IVA: 07608691007

E-mail: amministrazione@gamax.it

Info franchising: franchising@nailbargamax.it

Trovaci su

e su

Normativa

Privacy Policy

Copyright 2015 © Gamax srl

Designed by Andrea Del Gatto